domenica 1 novembre 2009

zucche, noci e mele rosse






Adoro l'autunno, adoro i colori caldi degli alberi e delle zucche che mi riportano bambina, adoro il profumo delle castagne arrosto e dei boschi al mattino quando l'aria fredda e profumata ti avvolge... nn viene forse voglia di fare qualche incantesimo?
sto ricamando Autumn row di Bent Creek, vado a rilento, ho tante cose da fare! Spero di finirlo entro questo mese, ho già finito Spooky Row e mia suocera me lo sta confezionando a mò di cuscino salsiccioso; ho comperato dei bottoncini inglesi a forma di zucchetta e pannocchia da attaccarci! Questi schemi fanno parte di una lunga serie e sono uno più carino dell'altro!! Il prossimo sarà "Winter row" che la brava Stefania ha già ricamato e confezionato qui

Il lino belfast è stato tinto con il tè così:
mettere in infusione 12 bustine di tè in un litro d'acqua dopo un quarto d'ora immergere il lino e aggiungere acqua bollente quanto basta per coprire e lasciare in immersione una ventina di minuti. Intanto portare a bollore un paio di litri d'acqua ed aggiungere un bicchiere di aceto bianco, Quando i venti minuti son passati togliere la tela dal tè e metterla dentro l'acqua bollente con l'aceto fino a che il tutto si sarà raffreddato. A questo punto lavare con acqua fredda senza detersivo e voilà la tela è pronta per il ricamo!

12 commenti:

The French Bear ha detto...

I love the Bent Creek patterns! I have only made one, it was the wedding one. I want to make a Christmas one. I have a SAL on my blog, from the Twisted Stitcher, it is "Little House " Do you want to join? It would so nice!!!! I am sorry I did not understand when you asked me to join your SAL, I am so new to Cross stitch, I have never heard of this thing called SAL. Now I know!!!!!
I enjoyed your lesson of tea dying!!!
Thank you!
Hugs,
Margaret B

Country Nanny ha detto...

Ciao Penny,
grazie per i consigli sulla tintura del lino.
Complimenti per le foto e per il tuo ricamo autunnale.
Bellissimi i colori :)
Baci,
Elisa

fataltimone ha detto...

non mi piace bent creek, ma questo schema lo adoro!!!
io ho sempre pensato di ricamarlo per farne un paraspifferi!

Angela ha detto...

bella la tela tinta,e bello anche il ricamo!

Silvia ha detto...

BRAVA BRAVA TI SEI LASCIATA TENTARE ANCHE TU DA BENT CREEK ROW, SONO BELLISSIMI, IO HO FATTO QUELLO DEIC ANI E DEI GATTI E ADESSO FARò QUELLI STAGIONALI!!! SONO BELLISSIMI!!!
CIAO SILVIA

pat ha detto...

bello questo ricamo e poi a mio giudizio con Bent Creek non si sbaglia mai
ciao Pat

countrygirl ha detto...

anche io tingo spesso la tela nel the...mi piace tingerle e vedere il risultato finale..però io ci metto sale non aceto...dovrò provare..un bacio..iulia

Stefy ha detto...

ciao penny...che piacere leggerti di nuovo!!
Anch'io adoro i row di bent creek..sono uno piu' bello dell'altro e, a proposito, grazie della pubblicita'!!
Come mai l'aceto??Non ho mai tinto il lino e mi fai venir voglia di provare..!
un bacio
stefy

RED ha detto...

Cara Penny grazie di essere passata a trovarmi al blogghino.
RAT è l'acronimo di ricamino a tema: quello a cui sono iscritta è stato organizzato da Lò.
Loredana ha lanciato la proposta di ricamare insieme uno schema con un tema comune (in questo caso il Natale), la scadenza che ci siamo date e la vigilia di Natale. Non ci sono scambi tra le partecipanti, ma si è creato un gruppo su Yahoo in cui vengono pubblicate le foto. Ho trovato l'iniziativa simpatica e mi sono buttata !
Complimenti x i tuoi ricami ... sono bellissimi!
Un abbraccio
Annarita

Marm ha detto...

Sono passata a conoscerti perché partecipo al SAL LHN lanciato da Pat. Che bei lavori, davvero complimenti! Buon fine settimana. Donatella

Anna Maria ha detto...

Sono belli i tuoi lavori ed il lino da tingere m'incuriosisce. Io sono una principiante e magari ti faccio una domanda sciocca,ma mi piacerebbe sapere se si usa lo stesso metodo anche per la tela aida. Grazie e ciao.Anna Maria

Anna Maria ha detto...

Sono belli i tuoi lavori ed il lino da tingere m'incuriosisce. Io sono una principiante e magari ti faccio una domanda sciocca,ma mi piacerebbe sapere se si usa lo stesso metodo anche per la tela aida. Grazie e ciao.Anna Maria